L'importanza di proteggere i vostri dati

Mi rendo conto che, in particolare operando con i bambini, il rispetto della privacy risulti essenziale. Naturalmente questo vale anche per gli adulti, ma con i bambini la cosa assume - se possibile - una connotazione ancor più delicata.
Per poter usare a pieno gli strumenti di SusyDiario ho bisogno di chiedere alcuni dati: nessuno è essenziale, ma molti possono risultare comodi per permettere certe operazioni; per questo motivo mi sono posto fin da subito il problema di come proteggerli e come garantirvi la dovuta riservatezza.
Chi si registra su SusyDiario accetta (e magari anche desidera) di venir periodicamente informato su eventuali novità: vi garantisco un utilizzo molto parco del vostro indirizzo, ma ritengo che sia giusto ed utile farvi sapere cosa faccio.
Se però fai la richiesta di essere registrato come Insegnante, avrai la possibilità di definire quali siano le tue classi che usano SusyDiario (per poter associare lezioni a ciascuna di esse) e chi siano i bambini che le compongono. Registrare i bambini consente di tenere traccia delle attività di ciascuno sia in classe che (eventualmente) a casa, ed anche assegnare a ciascuno esercizi o compiti personalizzati.
Di fatto registrare i bambini significa fornire per ciascuno di essi gli stessi dati richiesti per le altre registrazioni (nome, cognome, e.mail se utile per comunicare a casa, classe di appartenenza). Inoltre a ciascun bambino rimarranno associati i risultati: quando ha utilizzato il singolo strumento, per quanto tempo, con quali risultati. Queste cose sono utili a te che sei il loro insegnante, non a me che gestisco la piattaforma!
Per questo motivo ho deciso di seguire una politica di privacy molto rigida che voglio spiegarti.
Quando registri la tua classe indica il nome di battesimo del bambino, oppure un nomignolo, per dar modo alla piattaforma di individuarlo e "rivolgersi direttamente a lui/lei" chiamandolo per nome.
Se vuoi (non è obbligatorio!) registra pure il loro nome e cognome: ti saranno utili quando avrai bisogno di estrarre i risultati di ciascuno per magari stamparli e presentarli a chi di dovere. Puoi registrare anche un indirizzo mail: mediante questo potrai far inviare a casa del bambino un messaggio con un link per accedere ad una particolare lezione; anche qui se non ne hai bisogno lascia vuoto il campo.
Se registri questi dati ti sarà richiesto di definire una nuova speciale password molto importante: questa password, che non viene registrata da nessuna parte (attenzione dunque a non dimenticarla!) verrà usata come chiave di crittografia per criptare i dati dei bambini della tua classe.
In altre parole: registro il nominativo e l'indirizzo mail dei bambini, ma criptato in maniera tale che sia utilizzabile solo da te e solo quando, connesso alla piattaforma, inserirai la chiave di crittografia. Chiunque altro possa consultare questi dati (anche l'amministratore del sito!) vedrà solo insiemi casuali di caratteri.
Per completezza ti informo che i risultati degli allievi sono registrati: li potrai vedere quando vuoi.
Anche l'amministratore li potrà vedere, ma senza poter sapere a chi siano attribuiti, ovvero in forma anonima. Questo perchè poter vedere quanto, quando e come gli strumenti sono stati usati per me è importantissimo per poter migliorare il sistema e, una volta resi anonimi, per te non rappresentano più un rischio di diffusione di informazioni sui bambini.
Credo che queste garanzie possano essere sufficienti: naturalmente se dovessi avere dubbi, domande o suggerimenti in proposito non esitare a scrivermi a info@susydiario.it

Vogliamo sottolineare che SusyDiario, coerentemente con la filosofia che ha sempre guidato il nostro lavoro, non effettua alcun tipo di profilazione dell'utenza. I cookies sono usati in casi limitati e sempre esclusivamente per motivi tecnici: ad esempio è mediante un Cookie che garantiamo ai bambini di poter accedere con un semplice clic dopo la prima visita guidata dalle indicazioni dell'insegnate. In questa fase viene fornito un cookie che rimane valido fino all'ottobre dell'anno successivo che consente l'accesso senza nuovi interventi dell'insegnante.